Psicologo Psicoterapeuta Roma Garbatella

Dott.ssa Sara Garibaldo Psicologo Psicoterapeuta a Roma Garbatella

Psicologo Psicoterapeuta Roma Garbatella

Empowerment

Il termine inglese empowerment significa letteralmente “acquisizione di potere”. In ambito psicologico indica un senso di controllo e potere su ciò che accade nella propria vita. Quindi, attraverso l’empowerment, le persone si sentono responsabili, protagoniste attive della propria vita, in grado di mettere in campo tutte le risorse necessarie alla propria espressione e crescita. L’empowerment ha perciò un forte impatto sull’individuo ed in particolare sulla propria percezione di benessere e di autoefficacia, sulla motivazione e sicurezza in sé. 

Detto molto semplicemente, l’individuo non si sente più “in balìa del destino/eventi/di altri”, ma sperimenta la sensazione di poter fare qualcosa di concreto per migliorare la qualità della propria vita.

Il lavoro dello Psicologo

Il lavoro dello psicologo consiste nel realizzare un intervento volto a promuovere l’acquisizione e la conquista permanente, da parte di singoli soggetti o di gruppi, del controllo attivo della propria vita e di un benessere non solo economico ma affettivo.. 

Possiamo così affermare che il livello psicologico dell’empowerment corrisponde ad un atteggiamento mentale che la persona può avere di fronte ad un evento negativo o stressante.

Componenti psicologiche dell’empowerment

Questo atteggiamento sembra essere composto prevalentemente da alcune componenti psicologiche, quali:

– l’essere fiduciosi che di fronte ad eventi stressanti si sarà capaci di usare bene le proprie risorse (self efficacy). Pensiamo all’atteggiamento di un’atleta prima della gara oppure ad un candidato al colloquio di selezione per un’assunzione.

 – l’orientamento dell’attenzione rivolto a fattori interni alla persona piuttosto che esterni nello spiegare ciò che accade (internal locus of control). Un esempio potrebbe essere che ci si spieghi il successo o l’insuccesso di un premio lavorativo pensando di averlo ottenuto o non ottenuto grazie ai propri meriti o demeriti piuttosto che alla fortuna o alle circostanze.

– la presenza del pensiero positivo (positive thinking) che permette di concentrarsi su ciò che si può fare per risolvere un problema piuttosto che concentrarsi sulle cause del problema, analizzando le risorse disponibili piuttosto che quelle mancanti.

 – la fiducia nel futuro (hopefullness), ovvero la tendenza a pensare che interverranno dei fattori utili o importanti che aggiungeranno risorse o possibilità di azioni nuove.

 – un orientamento al processo piuttosto che al contenuto (process thinking), porta l’individuo a riflettere sul come fare piuttosto che fermarsi sul cosa è successo.

La presenza di queste componenti farà poi la differenza tra la risposta efficace o meno efficace nell’affrontare le situazioni stressanti.

Il processo di empowerment si articola così in una continuità di azioni rivolte a sviluppare: 

» Capacità di mettersi in relazione con il proprio ambiente. 

» Coscienza dei rapporti fra le forze in gioco ed i vissuti. 

» Conoscenza delle risorse. 

» Ampliamento delle potenzialità. 

» Sentimento di potenza rispetto all’impegno attivo. 

» Capacità di influenzare il sistema sociale. 

» Sicurezza di sé e fiducia nelle proprie possibilità di coping. 

 

Per Contattarmi CLICCA QUI

Dott.ssa Sara Garibaldo – Psicologo Psicoterapeuta. Ricevo presso lo Studio PsiCo a largo Luigi Antonelli 14 a Roma, in zona Garbatella Ostiense San Paolo.